Somma si affida a Cristante, Grauso e Caridi


A due giorni da Mantova-Salernitana che decreterà la salvezza di entrambe, Mario Somma modifica l’undici biancorosso di partenza. Non ci sarà Sacchetti, che anche ieri non si è allenato con i compagni, sostituito da Cristante e probabile turno di riposo per Spinale in mediana e Sedivec a centrocampo. I due saranno rimpiazzati da Grauso e Caridi, al rientro quale trequartista alle spalle di Godeas. Questo è perlomeno quanto ha indicato la partitella di ieri, in attesa della rifinitura odierna. Oltre a Notari, Fissore, Tarana e Sacchetti, out è anche Locatelli, che è rimasto nuovamente ai box. Mantova-Salernitana sarà diretta dall’arbitro Velotto di Grosseto, con il quale l’Acm non ha mai perduto e vanta cinque successi e quattro pari. In questa stagione Velotto ha benedetto le affermazioni casalinghe su Frosinone e AlbinoLeffe.

Pallavolo. L’ItalVolley vince al PalaBam per 3-0 l’ultimo test amichevole prima della World League, torneo che per gli azzurri inizia il 12 e 13 giugno (contro la Cina a Verona). Il c.t. azzurro Andrea Anastasi manda in campo Martino e Savani schiacciatori, Sala e Fortunato centrali, Sintini-Gavotto sono la diagonale palleggiatore e opposto e Bari, libero di Trento campione d’Europa. Dall’altra parte della rete i vice campioni del mondo della Polonia (allenata da Daniel Castellani, argentino per molti anni protagonista del campionato italiano), anche loro sulla via del rinnovamento post-olimpico. In un PalaBam gremito di circa 2.500 spettatori la vittoria degli Azzurri è parsa piuttosto netta. Degli uomini di Anastasi è piaciuto anche l’atteggiamento soprattutto nel secondo set quando l’Italia ha saputo recuperare un parziale che sembrava praticamente andato (21-24). Si è visto un Savani straripante, capace di caricarsi di buona parte del peso offensivo della squadra, quello che gli sta chiedendo il c.t. per questa stagione. Un gruppo ancora “lavori in corso”, ma già con una filosofia ben chiara in testa: squadra che deve essere equilibrata, che “non deve soffrire” (come dice il suo tecnico) le assenze che sono maturate in Nazionale, a iniziare da quella di Fei. La prima parte del lavoro ha già mostrato qualche frutto, adesso l’Italia è attesa dalla raccolta dei risultati. Primo appuntamento la World League, poi l’Europeo. Il banco di prova più duro, l’esame di maturità per la nuova Italia di Anastasi. Nei prossimi appuntamenti di Sport News le voci dei protagonisti raccolte da Sergio Martini.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *