Mantova ad Ascoli con un carico di speranza


Un gol per spezzare gli incubi che da due settimane aleggiano sul nuovo Mantova. Una squadra che ha purtroppo confermato tutte le perplessità offensive che si paventavano alla vigilia del torneo sul materiale tecnico a disposizione di Michele Serena. Il calendario, oltretutto, non dà una mano ai biancorossi. Dopo Triestina e Frosinone, un punto e zero gol in due gare, ecco la trasferta di Ascoli, domani, all’insolito orario d’inizio delle 12.30, poi in successione ancora Reggina in casa e Sassuolo in trasferta. O è un accanimento, oppure tutte le squadre sono più forti di un Mantova sicuramente indebolitosi rispetto al passato. Nel clima di generale pessimismo che ruota attorno alla navicella biancorossa, c’è la speranza che gli ultimi arrivi possano aver riequilibrato le forze in campo, in favore dell’Acm ovviamente. Qualcosa si intuirà già domani nella gara che vede opposto ai virgiliani l’Ascoli degli ex Sommese e Bernacci nella gara valevole per la terza giornata del torneo cadetto. Tra i 21 i convocati c’è Handanovic, che tuttavia affronta la trasferta solo per allenarsi con i compagni, tanto che c’è – oltre a Bellodi – anche il giovane portiere Valentini. Aggregati anche Carrus e Lambrughi, che si sono allenati regolarmente malgrado i lievi infortuni di ieri. Non c’è invece Locatelli, rimasto a casa come Notari, Avanzini e Cavalli. Al solito nessuna indiscrezione sulla formazione titolare.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *