Inaugurazione e presentazione squadra di calcio A.R.C.E.S.Viadana


A.R.C.E.S.VIADANA (MN)
Associazione Ricreativa Culturale e Sportiva di Volontariato.
Natura Giuridica 12
Iscritta all’Albo Regione Lombardia Associazioni di Volontariato Decreto n. 154 del 16/06/2008
Convenzionata con Fondazione Banco Alimentari Reg. Emilia Romagna

Arces Viadana (Mantova) - Associazione Ricreativa Culturale e Sportiva di VolontariatoVIADANA, 3 FEBBRAIO 2013. Oggi 3 Febbraio, presso la sede ARCES di Viadana si e’ svolta l’inaugurazione/presentazione della neo-squadra di calcio dell’Associazione, denominata ARCES “Vitalliana”.

Il Presidente Giuseppe Guarino nel ringraziare tutti i presenti convenuti in particolare l’ Assessore allo Sport Nicola Federici, i consiglieri comunali Cristian Manfredi, Paolo Zanazzi, Simonetta Gialdi, Rosario Villirillo, la Presidente della Consulta del volontariato di Viadana Marilena Flisi oltre ai genitori e simpatizzanti, ha ribadito, nella presa d’atto, che l’associazione nata nel 2007 per l’integrazione dei meridionali e immigrati dall’estero, attualmente risulta apprezzata e riconosciuta, diventando una grande famiglia dove non esiste piu’ un problema integrativo. Per questo si e’ fortemente voluto dare il nome di origine di Viadana.

Da questo si deduce che la motivazione di partenza e’ ormai stata superata e vinta, dimostrando giorno per giorno la professionalita’ di essere volontari, con impegno, serieta’, sacrificio e umilta’ nel silenzio, da questo ne sono testimonianza gli alti riconoscimenti di merito ricevuti dal Presidente della Repubblica.

Con questa iniziativa sportiva l’associazione sta abbracciando ampiamente e toccando per mano tutta la complessita’ della realta’sociale sia del nostro territorio che nazionale.

A livello nazionale con le varie emergenze che si stanno susseguendo : Abruzzo- Emilia- Lombardia e ancor di piu’ a livello locale con l’assistenza del banco alimentari (con oltre 100 famiglie assistite mensilmente), agli anziani con le attivita’ di solidarieta’ e ricreative (anche nei periodi di feste e di solitudine), ai bambini con la convenzione in rete con le altre associazione della consulta, le numerose attivita’ culturali nel corso di questi anni con l’intenzione di avvicinare i cittadini alle Istituzioni e ora si investe nei giovani, mentre altre attivita’ sono in cantiere.

Giovani che rimangono spesso isolati dall’egoismo degli adulti, abbandonati al loro destino, in devianze preconfezionate. Hanno il bisogno di essere guidati, accolti, invitati a esprimere le proprie idee e soprattutto ascoltati con la messa a disposizioni delle strutture e ambienti sani e sicuri che la societa’ civile ha il dovere di offrire anche gratuitamente.

L’associazione e’ sempre aperta al dialogo e al confronto, nel lanciare l’appello, invita a una maggiore collaborazione con tutti, ma specialmente con le Istituzioni (il Comune in questo caso) nel chiedere che il volontariato che talvolta si sostituisce negli interventi, dove non arriva lo “Stato”, sia piu’ valorizzato e incentivato, ancor di piu’ adesso che vi e’ un emergenza sociale, non solo economica ma anche di valori, dove vi e’ la necessita di un operativita’ di aiuto concreto atto al miglioramento della situazione della societa’.

Questo ha trovato conferma anche nei vari interventi di saluto. Infine, il Presidente nel proseguire con un grazioso rinfresco organizzato proprio dai ragazzi, ha augurato a questi che saranno il futuro di domani nella societa’, di essere prima che dei calciatori, siano una squadra, con il gioco di condividere le proprie vittorie ma anche nel saper affrontare i diversi problemi che la vita riserva con gioie e delusioni, ma sempre nella salvaguardia dei valori educativi e di aiuto al prossimo in difficolta’.

Un particolare saluto e augurio di pronta guarigione e’ stato rivolto al co-fondatore e consigliere Giovanni Frijio che ha dato imput all’iniziativa, assente giustificato poiche’ in ospedale.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *